Game Of Thrones: 3 modi in cui Jon Snow è peggiorato nel corso della serie

Mentre La Casa del Drago mostra la potenza della Casa Targaryen, i fan iniziano a rendersi conto di quanto sia forte la famiglia Valyriana. Con una stirpe reale che si estende per secoli e che si basa sul fuoco e sul sangue, i Targaryen rappresentano certamente una minaccia per chiunque si metta sulla loro strada.

Tuttavia, un personaggio di Game of Thrones è stato uno dei Targaryen più deboli: Jon Snow o il suo nome di nascita Aegon Targaryen. Nonostante sia un guerriero feroce e un principe segreto, Jon ha vacillato per tutta la serie. Per molti versi, è peggiorato sempre di più, fino a quando non ha lasciato la serie con un finale tutt’altro che auspicabile.

Meno spietato

Immagine spezzata di Jon, Ned e Benjen in Game of Thrones
Con il proseguire della serie, Jon è diventato meno brutale a ogni episodio successivo. Mentre un tempo era un guerriero feroce, pronto a minacciare i suoi avversari, impressionando così anche il popolo libero, Jon è diventato presto più compiacente. Alla fine della serie, si stava praticamente adagiando sulle spalle di chi lo circondava. Il Jon Snow che era disposto a impiccare un bambino e a tagliare la testa a Janos Slynt non è l’uomo che appare nell’ultima stagione della serie. Proprio come le asperità di Tormund sono state smussate, anche la ferocia di Jon è stata smussata. Anche se alla fine ha contribuito alla caduta di Daenerys, il vecchio Jon avrebbe tagliato la testa a Tyrion per aver diffuso la voce sulla sua discendenza.

Nessuna concorrenza per gli Estranei

Jon Snow al centro con il Night King e Daenerys nella diapositiva laterale.
Per tutta Game of Thrones è sembrato che lo show stesse costruendo un grande scontro tra Jon Snow e gli Estranei. La battaglia di Hardhome ha mostrato chiaramente che Jon Snow è pronto e disposto ad affrontare il Night King e il fatto che abbia una spada di acciaio di Valyria ha contribuito ad alimentare le aspettative dei fan. Purtroppo, Jon ha contribuito molto poco alla Lunga Notte. Infatti, nel combattimento finale, Jon urlava contro un drago non morto mentre la sorella minore uccideva il Night King. È stato stranamente confuso, dato che sembrava che tutta quella preparazione non fosse servita a nulla.

Non ho imparato nulla

Un intero gruppo di Popoli Liberi in Game of Thrones
Per tutto il tempo che Jon ha trascorso con il popolo libero, ogni membro gli ha urlato di smettere di inginocchiarsi come un abitante del Sud. Non ci sono veri re nel Nord e il disperato desiderio di Jon di trattarli come persone nate a sud della Barriera stava danneggiando i suoi rapporti con loro. Eppure, nonostante il tempo trascorso con loro, non ha imparato nulla. Alla fine Jon accettò di inginocchiarsi a Daenerys e poi a Bran, prima di dirigersi oltre la Barriera. Si lasciò anche incoronare e trattò coloro che lo circondavano come avrebbe fatto qualsiasi re del Sud. Invece di mettere in pratica le sue lezioni, ha semplicemente ignorato la via dei Bruti, finché non si è arreso e li ha seguiti.


Tutte le nostre news anche su Google News: clicca su SEGUICI, e poi sul pulsante con la stella!
SEGUICI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.